Il logos e il suo Altro. Dominio della Ragione e “conoscenze rifiutate”